Sale ancora il prezzo degli affitti nelle grandi città

17 Dic 2018 - Affitti News, Notizie

Sale ancora il prezzo degli affitti nelle grandi città

Per il quarto anno consecutivo il nostro paese registra un deciso aumento dei prezzi delle abitazioni in affitto. Nel 2018, secondo l’ultimo rapporto sulle locazioni 2018 di Solo Affitti, i costi delle abitazioni in locazione sono aumentati del 3,1% rispetto all’anno precedente, con una media di 604 euro mensili. Nel 2014, quando si è registrato il livello più basso, le quotazioni si fermarono a 545 euro medi mensili.

L’incremento dei prezzi è evidente sopratutto nelle grandi città del centro nord, Bologna (+10,9%), Milano (+10,2%) in testa, ma anche a Roma (+7,7%), Venezia (+6,1%), Firenze (+5,1%) e Torino (+4%). Il costo degli affitti risulta invece in calo a Genova (-8,4%) Bari (-6,9%) e Cagliari (-3,8%).

Il 41,4% del mercato è rappresentato da giovani coppie senza figli (in forte crescita rispetto allo scorso anno), mentre cala al 22% la quota di coppie con figli, sempre più propense all’acquisto di un immobile piuttosto che all’affitto. Il contratto di locazione ampiamente più utilizzato (68,2%) è il canone concordato, che permette di usufruire della cedolare secca al 10% e dello sconto del 25% sull’IMU, ma risulta anche in crescita il contratto transitorio (18,5%), a cui è ora possibile applicare la cedolare secca al 10%.

Secondo Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti,” i canoni d’affitto potrebbero anche superare i livelli del 2009, quando è cominciata la crisi. Le cause principali dell’incremento dei prezzi sono la crescente mobilità lavorativa verso le grandi città e lo spostamento di parte dell’offerta di abitazioni sul mercato dell’affitto breve.”

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *