Contributi a fondo perduto per la ricettività extra alberghiera in Calabria

9 Nov 2018 - Leggi e Normative

Contributi a fondo perduto per la ricettività extra alberghiera in Calabria

Il bando “Calabria nei Borghi” ha l’obiettivo di sostenere le imprese nei settori della ricettività extra-albergiera, della ristorazione di qualità e dei servizi turistici e culturali.

I potenziali beneficiari sono ostelli, rifugi di montagna, case vacanze, attività di ristorazione e servizi turistici e culturali.

Questo l’elenco delle spese ammissibili:
– progettazioni, studi di fattibilità, spese di fidejussione;
– macchinari, impianti, arredi e attrezzature; mezzi mobili, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva;
– opere murarie per la riqualificazione, il recupero, le sistemazioni esterne e impiantistiche;
– programmi informatici, diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;
– servizi reali per la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario. I servizi reali ammissibili sono relativi alle aree di attività: marketing e vendite, organizzazione e sistemi informativi, innovazione;
– altre spese ammissibili elencate all’art. 6 dell’Avviso.

La dotazione finanziaria prevista dal bando è di € 14.000.000. Il contributo a fondo perduto copre il 100% delle spese ammissibili e fino a € 70.000,00 per progetto. Le imprese con una maggioranza giovanile fino a 29 anni posso usufruire dell’importo massimo concedibile in regime de minimis.

La scadenza del bando è fissata per le h. 12 del 26 novembre 2018.

Per maggiori informazioni e per l’invio della domanda: http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/bando/368/bando-attivita-ricettive-della-ristorazione-e-dei-servizi-turistici-e-culturali.html

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *