Cedolare secca: l’acconto entro il prossimo 30 novembre

20 Nov 2018 - Leggi e Normative

Cedolare secca: l’acconto entro il prossimo 30 novembre

Venerdì 30 novembre scade il termine entro il quale procedere mediante modello F24 al versamento della seconda o unica rata della cedolare secca.
Sono interessati i contribuenti che si avvalgono del canone concordato o del canone libero sui contratti di locazione ad uso abitativo che hanno optato per l’aliquota sostitutiva al 21% e 10%.

La scadenza prevede il versamento della seconda rata, nella misura del 60% del 95% della differenza dovuta per l’anno precedente, per importi complessivi pari o superiori a 257,52 euro, o di una unica rata nella misura del 95% per importi complessivi inferiori a 257,52 euro.
Al tardivo versamento dell’imposta si applica una sanzione del 30% dell’imposta versata in ritardo.

Ricordiamo che nel caso di affitti brevi operati tramite intermediari immobiliari a cui si applica la cosiddetta “tassa AirBnB”, i contratti di affitto sono soggetti a una ritenuta del 21%, applicata dall’intermediario stesso al momento del pagamento.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *