Vendere case vacanze con un blog di viaggi: intervista a Paola Faravelli

12 gennaio 2012

in Case Vacanze in Affitto, Case Vacanze in Italia, Liguria

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Paola Faravelli, ottima blogger di viaggio, è (suo malgrado) la titolare di “Primavera“, una agenzia immobiliare  specializzata in case per vacanze  a Diano Marina e in provincia di Imperia. Per introdurvi il personaggio… nel suo sito si presenta così: “lo so, è imbarazzante essere un agente immobiliare, ma io non porto la cravatta e non sembro un impresario di pompe funebri“. E nel blog scrive: “Quanto è bello il mercato immobiliare, soprattutto se lo si sbircia senza un interesse specifico“.

Le case in vendita (ad esempio questo rustico ) sono presentate da un punto di vista originale ed un po’ inusuale rispetto alla tradizionale impostazione dei siti di immobili in vendita, con testi e fotografie più vicini ad un blog di viaggi che ad un sito di una agenzia immobiliare.
Ci ha incuriosito, e le abbiamo rivolto qualche domanda.

Sul tuo sito leggiamo: “La PrimaVera è un’agenzia immobiliare anomala…”. Questa ce la devi spiegare…

Anomala non per scelta, diciamo che dopo qualche anno in cui invece di vendere, mi dannavo per fare del mio cliente un cliente pensante, aiutandolo a capire cosa avrebbe dovuto guardare, al di là di quello che credeva di vedere, ho capito che tutti gli altri si muovevano diversamente. Quindi la grande scelta, omologarsi o distinguersi? E in un mondo dove si inneggia all’unicità, ma l’omologazione fa numero, io ho deciso di restare quella che ero, un’agente immobiliare che prima di vendere, ti aiuta a capire le tue esigenze. Quindi un’agente immobiliare anomala.

I blog, i social media e i video: un semplice hobby, o un supporto strategico alla tua attività?

Un hobby, altrimenti non potrei seguire tutto! Una passione che mi regala grandissime soddisfazioni, perché non ci sono dubbi che in qualsiasi professione, internet, se ben gestito, possa diventare la chiave di accesso ad un numero sempre più alto di clienti, una vetrina virtuale sul mondo. 
Senza contare che ormai sta diventando un secondo lavoro, infatti, oltre a scrivere sul sito dell’agenzia e sul mio blog ( ILiguria – la Liguria e dintorni all’epoca dell’iPhone ), sono diventata il referente “social” per amici e conoscenti! E la cosa strana è, che mentre nel mondo “social” mi integro benissimo, nella vita reale sono scontrosa e quasi misantropa! Misteri del web…

Non ti fermi a Diano Marina: nei tuoi blog  parli anche di Liguria e Costa Azzurra…

Per motivi di tempo, almeno fino a quando non inventeranno il teletrasporto, sono obbligata a lavorare prevalentemente con gli immobili della mia città. Ma il mercato della Costa Azzurra mi affascina da sempre. Soprattutto sul target medio alto, ovvero quello delle ville fantasmagoriche, che nella nostra zona proprio non esistono, mentre lì, con le giuste disponibilità, si possono trovare senza grossi problemi.
In ogni caso, nonostante le mie aspirazioni da venditore di immobili milionari, il mio cliente tipo è sempre stato, qua come là, il tradizionale Torinese o Cuneese senza pretese eccessive. Un ottimo acquirente, onesto e pragmatico, ma se posso riscontrargli un difetto, poco sognatore! Il piemontese compra bilocali entro un certo range di prezzo, che oggi si aggira tra i 230 e i 270 mila euro, vuole arrivare al mare a piedi e, non essendo un gran camminatore, non si spinge oltre i cinquecento metri dalle spiagge. Le sue principali esigenze sono un terrazzino dove poter mangiare e il posto auto, non cerca certo ville fantasmagoriche.

La provincia di Imperia è un territorio tutto da scoprire: la Riviera dei Fiori è celebre per le sue località balneari, ma anche l’entroterra offre spunti di viaggio interessanti. Un consiglio in esclusiva, fuori dai soliti itinerari?

Il mio claim per questo tratto di Liguria è: dalle nostre montagne si vede il mare! Ed è proprio così… Da Monesi, la località sciistica della provincia di Imperia, nelle giornate limpide si riesce a scorgere la costa, fantastico direi.
Ma oltre alla montagna vera e propria, già il nostro pre-collinare è da cartolina, addirittura poetico, una natura praticamente intatta. Il turista arriva per il mare, ma le passeggiate, o le gite in mountain bike, tra gli scorci di infinito del nostro primo entroterra, sono offerte fuori dai cataloghi ufficiali, e come tali, non hanno prezzo!
La collina dietro il golfo di Diano Marina, i paesini lungo la val Nervia, sopra Bordighera, o la via che conduce ai monti attraverso la Valle Argentina alle spalle di Arma di Taggia, sono spettacoli che non ci si aspetta certamente di incontrare in una località famosa per il mare. Da vedere!

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Ti potrebbe anche interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Previous post:

Next post: