Previsioni sul turismo delle case vacanze nel 2012

29 dicembre 2011

in Turismo e marketing

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Come da tradizione, anche il 2011 si chiude con una serie di previsioni sull’andamento dell’offerta turistica per la prossima stagione 2012.
Abbiamo raccolto ed analizzato le ipotesi avanzate da esperti ed operatori del settore in Italia e all’estero: eccovi di seguito alcuni trends per il turismo delle case vacanze nel 2012.

Più prenotazioni in case vacanze

Tutti gli analisti sono concordi nel prevedere che i turisti cercheranno sempre più alternative alla tradizionale vacanza in hotel: in un quadro generale di crisi economica si prevede un aumento della richiesta di pacchetti all-inclusive nei villaggi turistici, ma anche maggiori prenotazioni in bed & breakfast e case vacanze rispetto agli hotel.

Componente green

Una buona componente di turisti sceglierà di passare le vacanze in strutture eco-friendly. Non si intende in questo caso alloggi eco-turistici, ma più in generale strutture che attivano scelte consapevoli di rispetto dell’ambiente.

Esperienze reali

Aumenta la richiesta di sperimentare la cultura e le tradizioni del luogo che si sta visitando. Il turista sceglierà di prenotare una casa per vacanze piuttosto che un hotel spesso anche perché vivere in un alloggio privato permette di immergersi in maniera autentica nella vita quotidiana dei residenti.

Qualita/prezzo

Case vacanze in crescita anche perché rappresentano un’alternativa più economica agli hotel. Allo stesso tempo la competizione con gli alberghi determinerà una maggiore richiesta di alloggi, mobili, decorazioni, accessori elettronici e attrezzature di qualità, e di servizi extra gratuiti (wifi in testa).

Destinazioni

Si prevedono buoni risultati per le grandi città d’arte. In generale, i turisti continueranno a scegliere le tradizionali destinazioni di vacanza, ed il 2012 non dovrebbe portare alcun cambiamento di rilievo.

C’è la crisi…

Tiene il turismo straniero, in diminuzione quello domestico. A fronte di un generale aumento globale dei listini, si prevede un calo delle tariffe nei paesi colpiti dalla crisi, prima fra tutti la Grecia.

Concorrenza

Nel 2012 il settore delle case vacanze in Italia e all’estero registrerà un forte incremento della concorrenza, sia in termini di alloggi disponibili, che di nuovi competitors ed intermediari, ad iniziare dai tour operators e dalle grandi multinazionali del turismo.

Recensioni

Le recensioni, i consigli degli “amici”, e le piattaforme di social travel costituiranno un elemento sempre più determinante nella scelta degli alloggi on-line.

Siti di case vacanze

La grande offerta di siti e portali di vario genere per la scelta degli alloggi determinerà un aumento del numero di visitatori in cerca di informazioni, ma una diminuzione delle richieste di prenotazione per singolo sito.

Mobile

Aumenterà l’uso degli smartphone per la ricerca di informazioni sul territorio durante il periodo di vacanza.

Segmentazione

Si rafforzeranno le offerte per target, tipologia e fascia di prezzo. Sarà ad esempio più percepita la distinzione tra alloggio di lusso ed alloggio economico.

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Ti potrebbe anche interessare:

{ 1 comment… read it below or add one }

Alfredo Brofferio gennaio 1, 2012 alle 15:33

Lo spero!

Rispondi

Leave a Comment

Previous post:

Next post: