Case vacanze con animali ammessi: alcuni consigli per i proprietari

4 gennaio 2012

in Siti di Case Vacanze, Turismo e marketing

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Un gran numero di turisti sceglie ogni anno case vacanze e bed & breakfast che accettano cani e gatti: è infatti sempre più comune l’esigenza di portare in vacanza i propri animali domestici. Sono poche le strutture turistiche che si fregiano di un’etichetta pet-friendly, e non sempre sono realmente adeguate ad ospitare gli animali: impreparazione e carenza di servizi generano spesso malcontento, recensioni negative e problemi di vario genere.

Cottage Visit

Amate gli animali? Pensate di proporvi in questa interessante nicchia di mercato? E’ meglio fare questo passo con grande attenzione, valutando i pro ed i contro. Nel frattempo vi diamo qualche semplice consiglio utile per adeguare la vostra casa vacanze agli amici a quattro zampe.

- Se la vostra struttura ha un giardino o un parco, è assolutamente necessario che sia recintato e che l’ingresso sia chiuso da un cancello, per evitare che l’animale scappi per strada.

- Attrezzarsi con ciotole di acqua fresca, semplici giochi (palle da tennis, freesbie), ed eventuali cucce.

- E’ fondamentale tutelare il confort e la sicurezza di tutti i clienti: è quindi importante introdurre una serie di linee di condotta da sottoporre all’accettazione dei proprietari degli animali, ma è altrettanto importante non costringerli a norme esageratamente rigide.

- E’ sempre utile prendere contatti o convenzionarsi con un veterinario e centri di toelettatura.

- Elencare con precisione sul proprio sito web quali animali sono accettati nella struttura.

- Evitare di nascondere oggetti pericolosi per gli animali dietro gli armadi, nei servizi igienici o in stanzini non custoditi. Lo stesso vale per i prodotti chimici e per i farmaci.

- Risciacquare accuratamente i pavimenti e le superfici lavate con candeggina o detersivi particolarmente aggressivi che potrebbero risultare nocivi.

- Non lasciare incustoditi i rifiuti, sia quelli organici sia soprattutto quelli che potrebbero contenere sostanze pericolose se ingerite dagli animali.

- Controllare che tutto l’impianto elettrico sia a norma e che, in caso di lavori, non vi siano fili elettrici alla portata degli animali domestici.

- Ci sono una serie di piante e fiori di uso comune (oleandro, azalee, gerani, gigli, stelle di Natale, tulipani …) che possono provocare malattie gravi e perfino la morte dell’animale. E’ quindi necessario documentarsi per evitare che nella vostra struttura ci siano pericoli di questo genere.

Siete pronti ad accettare i simpatici a quattro zampe? Ora potete pubblicizzarvi tra le case vacanze con animali ammessi: cercate siti di nicchia, comunicate dove possibile che accettate animali, dedicate al tema un’area del vostro sito web, e progettate una giusta strategia di marketing per raggiungere quei possibili clienti che cercano nella vostra zona hotel, bed & breakfast e case vacanze con animali ammessi.

Quasi tutti i portali specializzati di case vacanze e bed & breakfast hanno una sezione dedicata alle strutture che accettano animali domestici.
Vi segnaliamo di seguito inoltre, una lista di siti italiani che si occupano specificatamente di strutture turistiche pet-friendly.

Con un semplice tweet o una condivisione su facebook puoi scaricare gratuitamente la lista dei siti:

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Ti potrebbe anche interessare:

{ 1 comment… read it below or add one }

simonetta (Lignano case vacanza) maggio 10, 2012 alle 17:55

da quest’anno a Lignano Sabbiadoro DOGGY BEACH…. un valido riferimento per chi le vacanze le fa con il proprio “amico” a quattro zampe….

Rispondi

Leave a Comment

Previous post:

Next post: