Previsioni sul turismo delle case vacanze nel 2013

21 dicembre 2012

in Notizie, Turismo e marketing

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Case Vacanze 2013

Quali saranno le tendenze del turismo delle case vacanze per il 2013? A quanto pare ci dovrebbero essere poche sorprese: le previsioni per il 2013 non si discostano molto da quelle dello scorso anno.

Case Vacanze Blog ha raccolto una serie di informazioni da analisti e addetti ai lavori: la domanda turistica in Europa dovrebbe rimanere sostanzialmente stabile, con un leggero trend positivo (ITB World Travel Trends Report) ed in Italia, di fronte ad un deciso calo degli acquisti di case vacanze e dei listini immobiliari, il mercato degli affitti turistici non dovrebbe subire grossi scossoni.

La crescita del turismo online, perlomeno negli Stati Uniti, subirà per la prima volta un generale rallentamento (PhocusWright), ma comunque il turista italiano ed internazionale preferirà sempre di più fare le proprie ricerche e prenotare direttamente dal proprietario, organizzando in prima persona tutti gli aspetti della vacanza.

Autenticità e originalità

Si conferma e si rafforza la tendenza a cercare situazioni autentiche. Il viaggio è sempre più concepito come ricerca ed esperienza: saranno molto apprezzati luoghi unici, alloggi memorabili e tutte quelle destinazioni che permetteranno ai turisti di raccontare storie, aspetti interessanti e esperienze fuori dal comune. Non è un caso che stiano raccogliendo un grande successo globale strutture come Villa Escudero, nelle Filippine,  un resort nel quale i turisti  pranzano con i piedi nell’acqua sotto una cascata, o Babylostoren  in Sud Africa, un elegante “farm hotel” che coinvolge gli ospiti nelle attività quotidiane della fattoria (Telegraph Travel – Virtuoso).

In generale, risulteranno vincenti i proprietari che saranno in grado di comunicare la propria autenticità. In questo i blog ed il sito personale rivestiranno un ruolo fondamentale: ci sarà grande interesse nel cercare contenuti, video, informazioni, guide e per acquisire clienti sarà sempre meno sufficiente pubblicizzarsi semplicemente con un annuncio su un portale di case vacanze. Gli stessi portali forniranno maggiori informazioni sui territori.

Design e qualità

Saranno molto apprezzati gli alloggi che garantiranno gli stessi standard di livello degli hotel, qualità e servizi professionali. Gli ospiti presteranno più attenzione all’allestimento interno e al design dell’alloggio.

Risparmio:

Qualità ma a prezzi contenuti: i viaggiatori nel 2013 cercheranno sconti, promozioni, coupon, programmi fedeltà, tessere punti. La casa vacanza sarà vista sia come opportunità per vivere una esperienza autentica, che come un modo per risparmiare rispetto all’alloggio in hotel: la possibilità, ad esempio, di poter fare la spesa ed acquistare prodotti a km 0 dai mercati locali sarà molto apprezzata (news.travel.aol.com).

Servizi accessori:

I turisti delle case vacanze richiederanno con maggiore frequenza servizi extra, dal babysitting, al servizio di pulizie, ai domestici. Gli alloggi che avranno a disposizione questo genere di servizi saranno saranno sempre più apprezzati.

Consigli degli amici e recensioni

La presenza sempre più frequente dei social networks e degli strumenti che ne sfruttano meglio le potenzialità contribuirà ancor più del passato alla scelta di una destinazione o un alloggio in base ai consigli degli amici (EyeforTravel).

Le recensioni continueranno ad avere un ruolo fondamentale nella scelta degli alloggi turistici online, e saranno sempre più integrate, in vari modi, nei siti aziendali. I proprietari di conseguenza concentreranno i loro sforzi nell’acquisire e rendere visibili le recensioni positive (ehotelier).

Scambi e baratti

In crescita esponenziale sia varie forme di baratto con strutture turistiche in cambio di un servizio, sia veri e propri scambi di casa, anche grazie a nuove applicazioni e servizi web in arrivo. (OnePoll).

Maggiori controlli e norme più restrittive

La crescita globale del fenomeno delle case vacanze in affitto sul web comporterà, e sta già comportando, maggiori controlli ed una più significativa attenzione da parte dell’autorità pubblica, in tutti i paesi.

Le organizzazioni degli albergatori inoltre si adopereranno con più convinzione affinchè gli organismi nazionali e territoriali adottino norme più restrittive per l’affitto delle case vacanze (ehotelier).

Servizi online

Nel 2013 nasceranno e si diffonderanno nuovi servizi online dedicati alle case vacanze (portali, sistemi di prenotazione, channel managers, calendari, etc…). La maggiore concorrenza nel settore porterà ad una generale diminuzione dei costi di affiliazione.

Accetta i cookie per vedere questo contenuto

Ti potrebbe anche interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Previous post:

Next post: